Farmacovigilanza Toscana

Centro Regionale di Farmacovigilanza

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Viagra Viagra Acquisto Generica

Sindrome di Guillain-Barrè e vaccinazioni

E-mail Stampa
È stata pubblicata su Vaccine un’analisi di 54 casi di sindrome di Guillain-Barrè (GBS) presenti nel database di farmacovigilanza dei vaccini degli Stati Uniti relativamente all’anno 2004. In 38 soggetti si è presentata GBS entro 6 settimane dalla vaccinazione. Il numero maggiore di casi si verificato in seguito alla somministrazione di vaccino per l’influenza (31) e per l’epatite B (9).

A cura di Marco Rossi Introduzione
Nella letteratura internazionale sono stati riportati diversi casi di sindrome di Guillain-Barrè (GBS) dopo vaccinazione, in particolare dopo la pubblicazione di uno studio che rlevò un’aumentato rischio di GBS in seguito alla vaccinazione per l’influenza del 1976-1977 negli Stati Uniti. Pochi studi, che non abbiano focalizzato l’attenzione sul vaccino antinfluenzale, si sono occupati di questa problematica.
Metodi
Allo scopo di studiare i casi di GBS verificatisi dopo somministrazione di vaccini negli Stati Uniti sono stati analizzate le segnalazioni presenti nel database del Vaccine Adverse Reporting System (VAERS) relativamente all’anno 2004. Il VAERS è il programma di vaccinosorveglianza istituito in collaborazione tra Centers for Disease Control and Prevention (CDC) e Food and Drug Administration (FDA). La presentazione di GBS entro le 6 settimane dalla vaccinazione è stata considerata indicativa di una possibile associazione causale.
Risultati
Nel 2004 sono stati segnalati al VAERS 54 casi di GBS (età media 43 anni) correlati alla somministrazione di un vaccino singolo o in associazione, 38 dei quali si sono verificati entro 6 settimane dalla vaccinazione. Il numero maggiore di casi (31) è stato osservato in soggetti che hanno ricevuto solo il  vaccino antinfluenzale, 23 dei quali si sono sviluppati entro 6 settimane dalla vaccinazione: in 27 casi vi è stata un’ospedalizzazione, in 7 un’invalidità permanente ed un paziente risulta deceduto. Il vaccino per l’epatite B da solo è stato associato a 7 casi di GBS, sei dei quali verificatisi entro 6 settimane dalla vaccinazione.  2 casi si sono sviluppati dopo vaccinazione tetano-difterite e 1 caso ciascuno dopo il vaccino per la varicella, per la rosolia e per lo pneumococco. GBS è stata riportata dopo somministrazione di più di un vaccino in 11 casi: in tutti i casi eccetto uno, almeno uno dei vaccini è stato associato a GBS in singola somministrazione.
Discussione
Secondo gli autori questi risultati indicano che GBS può essere associata a numerosi vaccini oltre il vaccino antinfluenzale. Stime di incidenza per il  periodo preso in esame non sono risultate possibili, data la mancanza del numero totale di pazienti vaccinati e le notevoli limitazioni alle quali è esposto un database di segnalazione spontanea, che negli Stati Uniti contiene anche le segnalazioni dirette da parte dei cittadini.

Leggi Tutto